CENNI STORICI

L’ edilizia sociale in Friuli Venezia Giulia vanta una Storia. Il percorso socio culturale che portò a convogliare interessi pubblici e privati verso nuove problematiche sociali e l’avvio di una politica per la casa pubblica iniziarono nella seconda metà Ottocento, in stretta connessione con lo sviluppo del porto e dei grandi complessi industriali di Trieste. Qui nel 1902 fu fondato l’ICAM (Istituto Comunale Abitazioni Minime), seguito a ruota negli Anni Venti dagli IACP di Udine, di Gorizia, e di Tolmezzo (Alto Friuli). Con la costituzione della relativa Provincia, nel 1971 fu istituito lo IACP Pordenone.


La Legge Regionale 27 agosto 1999 n. 24, ha successivamente trasformato i preesistenti IACP in Ater.


Con la Legge Regionale 5 dicembre 2013 n. 20 è stato istituito il Sistema Regionale delle Ater di Trieste, Gorizia, Udine, Alto Friuli e Pordenone.

 

Con la Legge Regionale 19 febbraio 2016 n. 1 le Aziende sono chiamate a collaborare anche tutte le altre realtà pubbliche e private - in particolare con il sistema dei Comuni e le loro aggregazioni - che perseguono lo stesso obiettivo: il diritto all'abitazione.